Skip to main content

Ricerca

Ricerca
Antibiotici e diarrea: possono esserne la causa

Title

Cause della diarrea: farmaci

Per tutti i medicinali c'è un minimo rischio di sviluppare effetti collaterali; infatti, alcune persone possono soffrire di diarrea in seguito all'assunzione di certi farmaci.

Antibiotici e diarrea

Alcuni farmaci causano diarrea ma, di norma, sono gli antibiotici i principali responsabili.

Infatti, distruggono non solo i batteri nocivi per l'organismo e che causano le infezioni, ma anche quelli "buoni" che popolano l'intestino. Cambia così la composizione della flora intestinale e l'intestino diventa meno capace di assimilare acidi grassi e altre sostanze nutritive essenziali, indebolendo la barriera gastrointestinale e il sistema immunitario e, di conseguenza, causando diarrea.

Allo stesso tempo, i cambiamenti nella flora intestinale possono aumentarne la vulnerabilità a batteri patogeni aggressivi presenti nell'intestino, che possono causare infezioni e diarrea.

Puoi proteggere la flora intestinale prendendo probiotici aggiuntivi che integrino il livello dei batteri buoni. Scopri di più nella sezione Gestire la diarrea del sito web.

Di seguito, alcuni medicinali che possono causare diarrea:

  • antibiotici;
  • farmaci antiacidi contenenti magnesio;
  • alcuni medicinali per chemioterapia;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans);
  • inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (Ssri);
  • statine (medicinali per l'abbassamento del colesterolo);
  • lassativi (farmaci utilizzati per svuotare l'intestino).

IMODIUM® Capsule è un prodotto indicato per fermare la diarrea. Medicinale di automedicazione.

IMODIUM® Capsule Molli sono capsule piccole, morbide e facili da deglutire. Contengono un liquido che si scioglie delicatamente e ferma la diarrea. Medicinale di automedicazione.

IMODIUM® Orosolubile si scioglie in bocca in pochi secondi: indicato quando sei fuori casa. Medicinale di automedicazione.

ImoFlora™, Fermenti lattici vivi Bifidobatteri BB-12®. Integratore alimentare.